Trekking Monte Marrone 1805 metri slm

Da Colle Rotondo 1020 metri slm - comune di Rocchetta al Volturno (IS)

Il Monte Marrone è una delle principali vette delle Mainarde molisane, facente parte del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Monte Marrone 1805 metri slm comune di Rocchetta al Volturno, Isernia

Monte Marrone 1805 metri slm, croce di Vetta

Dal centro abitato di Castelnuovo al Volturno (frazione di Rocchetta al Volturno, IS) si seguono le indicazioni per Monte Marrone (segnaletica turistica): la strada scende per aggirare a S il Monte Castelnuovo, sulle cui pendici sorge lo stesso centro abitato e poi sale con una lunga serie di tornanti fino ad un ampio parcheggio sterrato su cui c'è un'area attrezzata per picnic ed una fonte-abbeveratoio in pietra. Si può proseguire ancora per qualche metro con la macchina fino a raggiungere la sterrata che poi conduce al Monte Marrone.

Il sentiero per salire sul Monte Marrone è una carrareccia totalmente immersa nella faggeta. Procedendo in moderata salita, si supera la sbarra che evita la salita ai fuoristrada e si raggiunge un piccolo slargo dove c'è una fonte-abbeveratoio con una statuetta della Madonna (quota 1190 metri circa).

Continuando il percorso a tornanti, si risale la la Valle Viata, costantemente immersi nel bosco.

Si prosegue passando accanto ad un´altra fonte-abbeveratoio con un monumento commemorativo.

Ancora in salita fino a raggiungere un brevissimo tratto pianeggiante del percorso dove un ruscelletto alimentato dalle nevi taglia la strada: qui si è a metà percorso.

Iniziano ora le ultime rampe (le più ripide) che conducono al termine del bosco a quota 1740 metri. Si apre un grande prato con la tabella indicativa del comune di Rocchetta al Volturno. Sulla destra è ben visibile il Monte Mare e sulla sinistra la vetta di Monte Marrone

.

Si percorrono quindi gli ultimi metri di dislivello sempre su traccia segnata fino alla vetta a quota 1805 metri slm.

Dettagli tecnici del percorso

Difficoltà: E (non presenti difficoltà tecniche di salita e di orientamento: percorso sempre su carrareccia)

Sviluppo chilometrico: 4,5 km

Dislivello complessivo: 780 metri

Variante di percorso: Rifugio di Charles Moulin

Rifugio di Charles Moulin Monte Marrone 1805 metri slm comune di Rocchetta al Volturno, Isernia

Rifugio di Charles Moulin

Era il rifugio artistico del pittore francese Charles Moulin, nato nel 1869 a Lille, in Francia, ai confini con il Belgio. Nel 1888, all’età di 19 anni, Moulin giunge a Parigi dove diviene amico del grande Henri Matisse e studia con passione l’arte del pastello. Nel 1896 viene in Italia, a Roma, per ricevere il “Prix de Rome”, una borsa di studio dell’Accademia di Francia. Da lì si sposta nella vicina Anticoli Corrado, nella valle dell’Aniene, meta di moltissimi pittori europei alla ricerca di paesaggi e atmosfere tipiche della campagna romana. Era d’uso per questi artisti affittare le stalle del paese per trasformarle in proprie abitazioni e studi. Da Anticoli, Charles Moulin nel 1911 si sposta a Rocchetta al Volturno, nell’allora selvaggio Molise, andando ad abitare nella frazione di Castelnuovo al Volturno dove, dopo un breve rientro in Francia, torna nel 1919 a stabilirvisi definitivamente.

Percorso per raggiungere il Rifugio di Charles Moulin: terminato il percorso nel bosco e raggiunto l'ampio prato con la tabella del comune di Rocchetta al Volturno, si prosegue in direzione della vetta del Monte Marrone. Dopo pochi metri è visibile sulla destra il sentiero che a mezza costa rientra nel bosco per poi riuscire ed infine rientrarvi un'ultima volta. Raggiunta la balconata, pochi metri ancora, all'interno del bosco è subito visibile il Rifugio di Charles Moulin.

Foto scattate su Monte Marrone il 6 febbraio 2021 qui.

Ultimo aggiornamento